Carlo Goldoni
La buona moglie

ATTO TERZO

SCENA TREDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TREDICESIMA

 

Pasqualino solo.

 

PASQUAL. Come! Cossa sentio! Lelio xe morto? Povero Lelio! Cussì miseramente l’ha fenio i so zorni? Ma! la morte el se l’ha comprada. L’ha volesto far tropo da bulo. Ma mi che giera in so compagnia, ho scorso l’istesso pericolo. Anca mi podeva esser mazzà; e se moriva, o se restava ferio su l’ostaria, cossa saria stà de mi? Cossa saria stà de la mia povera mugier, del povero mio fio? Se fusse morto a l’ostaria, averia perso oltre la vita anca la reputazion. Mio pare, i mii parenti, no i staverave gnanca degnà de vegnirme a veder, e no averia trovà un can che s’avesse mosso a pietà de mi, per farme dar sepoltura. Che spasemo che me sento in tel cuor! Oh che tremazzo, che me vien da la testa ai pie. La vita de Lelio xe stada quela che m’ha fato prevaricar. La morte de Lelio xe quela che me fa iluminar, e se la vita de Lelio xe stada causa del mio precipizio, la morte de Lelio sia motivo del mio pentimento. Che spassi ogio abuo; che devertimenti ogio provà, dopo che me son a sta vita cussì cativa? Ogio mai abuo un piaser senza desgusto? Ogio mai ridesto senza motivo de pianzer? Dove xe andà quela pase che godeva, avanti che me butasse al baron? Dov’è quela quiete d’anemo co la qual andava in leto la sera, e me levava su la matina? Lelio xe stà causa de la mia rovina, ma l’ha pagà el fio dei so scandali, dei so mali esempi. Toca a mi adesso a pagar el fio de le mie baronade, de le mie iniquità; ma avanti che ariva el fulmine a incenerirme, tornerò a muar vita: me buterò ai pie del mio povero pare: domanderò perdon a la mia cara mugier; me racomanderò de cuor a la protezion del cielo, e spero trovar agiuto, se no per me, che nol merito, almanco per una mugier onorata, per un putelo inocente, che co le so lagreme domanda pietà per un cativo mario, per un pare crudel. (resta piangendo)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License