Carlo Goldoni
Il cavaliere giocondo

ATTO PRIMO

SCENA QUINTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINTA

 

Donna Marianna; Rinaldino.

 

MAR.

Rinaldino, per dirla, voi un poco eccedete,

Unico figlio mio, tutto il mio amor voi siete.

Vedova in verde etate, sol con voi mi consolo,

A viaggiar mi soggetto per contentar voi solo;

Ma ritornando un giorno dove voi siete nato,

Vorrei che si dicesse, che avete profittato.

Fate alla madre onore, fate onore a voi stesso:

Di fanciullesche cose non è più tempo adesso.

Io dai parenti vostri sarò rimproverata...

RIN.

E non si vede ancora venir la cioccolata.

MAR.

Così voi mi badate? Che poca discrezione!

RIN.

Sarà mezza mattina. Non si fa colazione?

Sapete ch'io patisco, se sto troppo a digiuno.

Par che mi venga male.

MAR.

Chi è di ? V'è nessuno?

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License