Carlo Goldoni
Il cavaliere giocondo

ATTO QUINTO

SCENA NONA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Il conte di Bignè e detti.

 

CON.

Ecco, la sedia è qui.

MAD.

Cavalier, vado via.

Avrò in memoria sempre la vostra cortesia,

Pregovi che venghiate a ritrovarci poi.

CAV.

Madama, trattenetevi, voglio venir con voi.

MAD.

Padron, ma fate presto.

CAV.

Subito. Voi verrete?... (a madama Possidaria.)

Sì, se siete contento.

MAD.

Ma presto, se volete...

POSS.

Subito. (parte.)

CAV.

Io vo alla posta.

MAD.

S'aspetterà poi troppo.

CAV.

Ecco, vado di trotto e torno di galoppo. (parte.)

MAD.

Sono lesti i bauli? (al conte di Bignè.)

CON.

Li lega il postiglione.

Ma se aspettate gli altri...

MAD.

Gli altri avran discrezione.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License