Carlo Goldoni
La calamita de' cuori

ATTO PRIMO

SCENA QUINDICESIMA   Giacinto, Pignone e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINDICESIMA

 

Giacinto, Pignone e detti.

 

PIGN.

Che diavol di fracasso!

GIAC.

Che strepito! che chiasso!

PIGN.

Non si puon numerar quattro testoni.

GIAC.

Io non posso finir le mie canzoni.

SAR.

Ecco. Belinda mi fa andar in furia.

BEL.

Ei prende per ingiuria,

Ch'io dica Bellarosa esser plebea.

PIGN.

È una dama.

GIAC.

È una dea.

PIGN.

Economa.

GIAC.

Vezzosa.

PIGN.

Sa di conti.

GIAC.

È graziosa.

SAR.

Dimostra il suo valor coi detti e i fatti.

BEL.

Con voi non parlo più. Siete tre matti. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License