Carlo Goldoni
La calamita de' cuori

ATTO SECONDO

SCENA PRIMA   Giardino.   Armidoro ed un Servo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO SECONDO

 

 

 

SCENA PRIMA

 

Giardino.

 

Armidoro ed un Servo.

 

ARM.

Ho inteso, ho inteso; ho letto a chiare note

Di Bellarosa il nobile desio,

E di darle piacer l'impegno è mio.

Ditele che stassera

Armidoro fedel si darà il vanto

Di ricrearla con il suono e il canto. (parte il Servo)

Bellarosa vezzosa

È donna capricciosa. In questa carta

Vi si rileva espresso

Un certo non so che maggior del sesso. (legge il viglietto)

Colui che più mi ama,

Colui che più mi brama,

Una prova mi dia d'esser amante

Con un divertimento stravagante.

Già m'è venuto in mente

Un pensier eccellente.

Parlerà, spiegherà la pena mia

E di canto e di suon dolce armonia.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License