Carlo Goldoni
La calamita de' cuori

ATTO TERZO

SCENA SECONDA   Saracca e dette

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SECONDA

 

Saracca e dette.

 

SAR.

Alla piazza, alla piazza; allo steccato.

BEL.

Oh pazzo spiritato!

SAR.

Oggi, a vostro dispetto,

Bellarosa trionfa.

BEL.

Ed il trionfo

Maggior che a Bellarosa è riservato,

È Saracca veder tristo e burlato.

SAR.

Questa è tutta invidiaccia.

ALB.

Oh via, buon pro vi faccia.

Dite: nello steccato

Che avete voi di bello preparato?

SAR.

La Giostra s'ha da far. Chi è valoroso,

Al cimento verrà. Per dar piacere

All'idol mio diletto,

Dar in premio prometto

Al guerrier valoroso,

Che l'impresa farà più bella e buona,

Cento scudi, un cavallo e una corona.

(Ma già il più valoroso sarò io,

E l'onor ed il premio sarà mio). (da sé)

 

Vada, vada il trombettiere

A suonar per la città.

Ogni bravo cavaliere

Stimolar si sentirà.

Presto, presto, il tamburino

Della pugna tocchi il segno.

Chi di gloria, chi di sdegno,

Un tal suono accenderà.(parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License