Carlo Goldoni
La cameriera brillante

ATTO SECONDO

SCENA DICIOTTESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DICIOTTESIMA

 

Brighella e detti.

 

BRIGH. La vien, la vien.

OTT. Presto. Levate di qui questa tavola.

PANT. Coss'è sto levate? Cossst'insolenza?

OTT. Mangeremo dopo, signor Pantalone. Levate, levate. (I servitori levano via la tavola, sollecitati da Ottavio. Tutti restano a sedere, fuori che lui)

BRIGH. Son qua. Leveremo. (parte)

PANT. La me par un'impertinenza. (s'alza)

FLOR. Questa la godo, da galantuomo. (resta a sedere)

OTT. Ecco la dama. È venuta per me. Incontriamola. (fa alzare Flaminia e Clarice)

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License