Carlo Goldoni
Il campiello

ATTO PRIMO

Scena Ottava. Lucietta sulla porta, il Cavaliere sulla loggia

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Ottava. Lucietta sulla porta, il Cavaliere sulla loggia

 

LUCIETTA Invece de aspettarme el va da Gnese?

CAVALIERE Giovinetta cortese,

Aspettate, ora vien.

LUCIETTA Sior sì, l'aspetto.

(Vòi parlar col foresto

A so marzo despetto).

CAVALIERE Come voi vi chiamate?

LUCIETTA Lucietta per servirla.

(Farme sta azion a mi? no vòi soffrirla).

CAVALIERE Lucietta.

LUCIETTA Cossa vorla?

CAVALIERE Siete sposa?

LUCIETTA Sior no.

CAVALIERE Siete fanciulla?

LUCIETTA Certo,

Che qualcossa sarò.

CAVALIERE Voglio venir a basso.

LUCIETTA Chi lo tien? (il Cavaliere entra)

Vòi, che el me senta quel baron col vien. (verso Anzoletto)

Cossa sto impiantarme?

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License