Carlo Goldoni
La casa nova

ATTO PRIMO

Scena Ottava. Fabrizio, poi Sgualdo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Ottava. Fabrizio, poi Sgualdo

 

Fabrizio: Questo è un giovine, Che finora si è andato rovinando di trotto, ed ora con questo suo matrimonio vi vuol andar di galoppo. Ehi, signor tappezziere?

Sgualdo: La comandi.

Fabrizio: Il signor Angioletto mi ha raccomandato ch'io invigili alla sollecitudine dell'allestimento di queste stanze, ma voi siete un uomo di garbo, che non ha bisogno di essere diretto, ne stimolato. Fate dunque il debito vostro, portatevi bene, e ci rivedremo all'ora del pranzo. (parte)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License