Carlo Goldoni
La casa nova

ATTO TERZO

Scena Quarta. Meneghina, e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Quarta. Meneghina, e detti

 

Meneghina: Oh sior barba!

Cristofolo: (a Meneghina) Cossst'insolenza? (a Checca) coss'è, sto ingannar i galantomeni in sta maniera?

Checca: Cosssti inganni? Coss'è sto parlar? Che vòrli tòr la borsa fora de scarsella? Se l'ho fatto, l'ho fatto per un’opera di pietà. Voggia, o no voggia, quella so nezza, e la tradida da so fradelo, e la in miseria; e una putta desperada no se sa quel che la possa far. Se la gh'ha occasion de logarse, l'onor, la carità, el sangue e la reputazion ha da mover un barba a soccorrerla, a darghe stato da par soo, e coi debiti modi. E se no ghe piase, che el lassa star. Mi ho fatto da bona amiga; e lu che el fazza da quel che el vòl.

Cristofolo: Hala fenìo, patrona?

Checca: Ho fenìo perchè ho volesto fenir; del resto ghe ne dirave de bele.

Cristofolo: No la se incomoda, che ho inteso tanto che basta. (a Meneghina) E vu siora, cossa pretendeu da mi?

Meneghina: Caro sior barba, mi no pretendo gnente. Cossa vòrlo, che mi pretenda? Sono una povera putta desfortunada. I desordini de mio fradelo cascai addosso de mi.

Cristofolo: Perchè no seu vegnù a star con mi?

Meneghina: Perchè son stada una senza giudizio, perchè m'ho lassà lusingar da mio fradelo. Caro sior barba, ghe domando perdon.

Checca: De diana! la farave pianzer i sassi.

Cristofolo: (a Checca) Eh cara siora! la compassion bela e bona; ma bisogna usarla con chi la merita, e no co quelli che se ne abusa.

Meneghina: Poveretta mi! Se elo no me agiuta, un de sti zorni no gh'averè più casa tetto. No saverò gnanca dove andar a dormir.

Cristofolo: Cossa diseu? Seu matta? Vostro fradelo no halo tolto un palazzo? No halo cressù sessanta ducati de fitto?

Meneghina: Eh caro sior, el me mortifica, che el gh'ha rason. El palazzo cussì, che no l'ha gnancora pagà el fitto, e ancuo o doman i ne butta la roba in mezzo alla strada.

Cristofolo: A sto stato el ridotto quel desgrazià?

Meneghina: E i 'ha bolà la roba in quell'altra casa; e no gh'ho gnanca vesta e zendà d'andar fora della porta.

Checca: Mi no so, se se possa dar al mondo un caso più doloroso de questo.

Cristofolo: E cosa disela quella cara novizza?

Meneghina: Mi no so gnente, sior; so, che per zonta delle mie desgrazie, me tocca anca de soffrir da ela dei strapazzi e dele mortificazioni.

Cristofolo: La gh'ha tanto coraggio de mortificarve?

Checca: Oh sì po; ve so dir mi, che la la tratta pezo de una maregna.

Cristofolo: (El sangue no acqua, la me fa compassion.) E cussì, patrona, cossa intenderessi de far?

Meneghina: Tutto quelo che el vòl, sior barba. Son qua, m'inzenocchio davanti de elo; son in te le so man.

Cristofolo: (si asciuga gli occhi)

Checca: (Via, via, debotto semo a segno.)

Cristofolo: Leveve suso. No lo meritè, ma vederò de agiutarve. Quala sarave la vostra intenzion?

Meneghina: Ah sielo benedetto! El m'ha ela da comandar.

Checca: Caro sior Cristofolo, la in ti ani; a elo no ghe convien tegnir una putta in casa; za che la gh'ha occasion de maridarse, perchè no la destrighela?

Cristofolo: Dov'ela sta occasion?

Checca: Mio zerman.

Cristofolo: Che modo gh'alo de mantegnirla?

Checca: El gh'ha un pochetto d'intrada. Che el ghe compra una carica...

Cristofolo: Voggio sentir, voggio veder, voggio parlar con elo.

Checca: Vorla che lo chiamemo?

Cristofolo: Dov'elo?

Checca: El sarà de .

Cristofolo: Ah sì, adesso intendo. El sarà de . El quelo, che me vegnù a cercar. El sarà de , el sarà sconto. L'aspettarà che el se chiama. Accordi fatti, ingani premeditai per torme in mezzo mi, per farme el latin a cavallo. No so gnente, no vòi far gnente, no vòi far gnente, no ghe ne voggio saver. (parte)

Checca: Eh no lo lasso andar via, se nol dise de sì. (parte)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License