Carlo Goldoni
La cascina

ATTO SECONDO

SCENA QUARTA   Costanzo e Pippo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Costanzo e Pippo

 

COST.

Grazie, superni dei! senza parlare

M’ha capito Lavinia, e se speranza

Hanno gli affetti miei,

Voglio scoprirmi a lei,

Chieder la man, chiedere il cuore in dono:

Che, se povero i’ son, vile non sono.

PIPPO

Silvio, perché non vieni?

Non far che più alla lunga

La compagnia ti attenda.

Ci hanno qui preparato una merenda.

COST.

Vengo; tornar mi preme

Dalla signora mia...

Ma il conte Ripoli

Ora sen vien.

(Codesto mio rivale

Non lo posso soffrir). Senti: colui

Vuol far con tutte il bello;

Non lo lasciar entrar. Di già lo sai,

Che con la Lena tua fece il grazioso.

(Non lo lascierà entrar Pippo geloso). (da sé)

 

Se amor ti scalda il petto,

Se ti tormenta amor,

Di gelosia il sospetto

Fa che t’infiammi il cor.

Non tollerar vicino

L’aspetto di un rivale,

Che il tuo fatal destino

Può peggiorare ancor. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License