Carlo Goldoni
Il conte Chicchera

ATTO SECONDO

SCENA SESTA Madama Lindora, Fabrizio e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA


Madama Lindora, Fabrizio e detti.


MAD.

Con licenza, signori.

CON.

giunta a tempo.

La vuò far disperar).

LUCR.

Non vi è nessuno

Da mandar l’ambasciata?

MAD.

No, non c’era nessuno, e sono entrata.

Vi domando perdono;

Da voi venuta sono

Per fare il mio dover. Da me veniste,

Son venuta da voi:

Conoscon le mie pari i dover suoi.

FABR.

(Ed io ci son venuto

Strascinato da lei. Vuole che vuole).

LUCR.

(Del Conte le parole

Ora conoscerò).

MAD.

(Sì, sì, del Conte vendicarmi io vuò).

Mi consolo vedervi

In buona compagnia. (a Lucrezia)

LUCR.

Cara Lindora mia, chi può, s’ingegna.

MAD.

Conte, e chi è che v’insegna

Trattare in tal maniera

Una donna che vi ama, e si dispera?

CON.

Vous ve moquè de moi.

MAD.

Sapete pure

Che colei che vi adora

Senza voi non può star; che giorno e notte

Pena e piange per voi, che ogni momento

Starvi vorria d’appresso,

E voi così l’abbandonate adesso?

CON.

Oh cospetto di Bacco!

Io sono il disprezzato,

Je suis il corbellato.

MAD.

E un lieve scherzo

Non sapete soffrir? Sol per provarvi,

Finse colei che vi vuol bene, allora:

Ma costante il suo cor vi ama e vi adora.

CON.

(Queste dichiarazioni

In faccia ai testimoni

Non mi fan dubitar).

MAD.

Su via, che fate?

All’affetto primier ché non tornate?

CON.

(Ma foi, je suis confus).

MAD.

Da un cavaliere

Questa giustizia a un vero amor si deve.

Ritornate ad amarla, e vi riceve.

LUCR.

Conte, che cosa c’è?

CON.

Oh, perdonè moè.

Son cavalier d’onore;

Ritornar son forzato al primo amore.

LUCR.

E con me voi mancate al primo impegno?

Ite, che siete un cavaliere indegno. (parte)





Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License