Carlo Goldoni
Il conte Chicchera

ATTO TERZO

SCENA SESTA Mantecca, poi Madama Lindora

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA


Mantecca, poi Madama Lindora


MAN.

Per dir la verità,

Io ne avea volontà più assai di lei,

Ma certi amici miei m’hanno insegnato,

Che quando dalla donna

Qualche cosa si vuò,

Principiare bisogna a dir di no.

MAD.

Mantecca.

MAN.

Mia signora.

MAD.

È egli ver, che Lucrezia

Si sposi con Ippolito?

MAN.

Sicuro.

Anzi mi hanno ordinato

Di dire a voi, ed al padrone ancora,

Cento insolenze, e ve lo dico or ora.

MAD.

Va tosto immantinente

A cercar il padron.

MAN.

Subitamente. (parte)





Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License