Carlo Goldoni
La contessina

ATTO SECONDO

SCENA NONA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Pancrazio, poi la Contessina

 

PANCR.

Se l'ha bevuta il conte; oh bene, oh bene.

Pancrazio, a noi: la contessina or viene.

CONTES.

Riverente m'inchino

All'illustre marchese Cavromano.

PANCR.

Oh, oh! bacio la mano

Alla mia contessina,

A quella che in briev'ora

La sorte avrà di divenir mia nuora.

CONTES.

Sì, mia sorte sarà. Ma vostro figlio,

Sendo meco accoppiato,

Potrà anch'egli chiamarsi fortunato.

PANCR.

Da questo matrimonio,

In cui felicità non manca alcuna,

Vedrem ripartorita la fortuna.

CONTES.

Nobilissimo mio suocero amato,

Ditemi in cortesia,

Come ben vi trattò sì lungo viaggio?

PANCR.

Io venni a mio bell'agio.

Stavo in una carrozza

In cui v'era il mio letto,

La poltrona, la tavola, il scrittorio,

La credenza, il cammin, la tavoletta,

E, con rispetto, ancora la seggetta.

CONTES.

Era un bel carrozzone!

PANCR.

Era tirato,

Sappia, signora mia,

Da sessanta cavalli d'Ungheria.

CONTES.

Come fece a passar per tante strade

Anguste e disastrose?

PANCR.

Ho fatto delle cose prodigiose.

A forza d'acquavite ho rotto i monti,

Ho fatto far dei ponti;

E gli alberi tagliati, io non v'inganno,

Potrian scaldar cento famiglie un anno.

CONTES.

Gran cose in verità!

PANCR.

Tutto s'ottiene

A forza di denaro.

Io non son uomo avaro:

Per farmi voler ben dalle persone

Ogn'anno getterò più d'un milione.

CONTES.

(Egli è ricco sfondato). Ecco, mirate

Il marchesin che arriva.

PANCR.

 

Egli d'Europa

È il cavalier più ricco, e non lo passa,

Nei tesori serbati alle sue mani,

Altro che il gran signor degli Ottomani.

 

CONTES.

(Oh miei felici amori,

Mentre a parte sarò de' suoi tesori!)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License