Carlo Goldoni
Il contrattempo

ATTO SECONDO

SCENA NONA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Ottavio e Lelio

 

OTT. Avete sentito? (a Lelio)

LEL. In fatti, la pungete un po' troppo.

OTT. Io scherzo. Lo fo per ridere.

LEL. Questi scherzi sono troppo avanzati.

OTT. Voi le date la ragione per farmi dire.

LEL. Le do la ragione, perché la merita.

OTT. Eh via! Vi conosco; volete farmi taroccare.

LEL. Alle donne conviene portar rispetto.

OTT. Niuno più di me rispetta e stima la signora Beatrice.

LEL. I vostri motteggi non lo dimostrano.

OTT. Io lo fo per allegria, per bizzarria, per gala. Son di questo naturale. Quando mi viene un frizzo in bocca, non lo perderei per cento doppie.

LEL. Voi così vi rovinerete.

OTT. Eh, minchionerie.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License