Carlo Goldoni
La conversazione

ATTO SECONDO

SCENA SESTA   Don Fabio e dette.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Don Fabio e dette.

 

FAB.

Madama, un insolente

M'inquieta e mi molesta.

MAD.

Ma che insolenza è questa?

In casa mia tal cosa?

Anch'io son puntigliosa.

Questa è una mala azione,

E vuò da tutti due soddisfazione.

FAB.

Vi domando perdon.

MAD.

Non vi è perdono.

FAB.

Scusatemi.

MAD.

No certo.

FAB.

Farò quel che volete;

Farò quel che vi piace.

MAD.

Via, dunque, con Sandrin fate la pace;

E tutti unitamente

Passerem la giornata allegramente.

 

Farò venire Puricinella

Colla Simona Torototò.

In gondoletta poscia anderemo,

Ci prenderemo tanto piacer.

Che bel sentire!

Sia... premi... stali,

Toppa in ti pali.

Per i canali

Che bell'andar!

Via, che si goda,

Via, che si sguazza,

Che si sbabazza.

Si ha da goder. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License