Carlo Goldoni
La conversazione

ATTO TERZO

SCENA PRIMA   Camera d'udienza.   Donna Berenice, Don Filiberto e Madama

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO TERZO

 

 

 

SCENA PRIMA

 

Camera d'udienza.

 

Donna Berenice, Don Filiberto e Madama

 

MAD.

Così è, figliuoli miei: la genitrice

Di donna Berenice

Acconsente alle nozze, e voi potete

Dispor come volete. (a Filiberto)

FIL.

Per me di Berenice

Quando il cor sia contento,

Sono pronto a sposarla in sul momento.

BER.

Rimessa è in voi la volontade mia. (a Madama)

Tutto quello farò che vuol mia zia.

MAD.

Su dunque; in mia presenza

Porgetevi la mano

Senz'altri testimoni,

Come in scena si fanno i matrimoni.

FIL.

Ecco la destra.

BER.

E colla destra il core.

MAD.

Bravi, bravi davver! viva l'amore!

Le nozze questa sera

Farem compitamente

Nella festa da ballo allegramente.

BER.

Sarà il piacer più caro,

Sarà il piacer compito,

Ora che Filiberto è mio marito.

MAD.

E voi siete contento?

FIL.

In verità,

Alla vostra bontà sono obbligato,

E chiamare mi posso fortunato. (parte con Donna Berenice)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License