Carlo Goldoni
Il cavaliere e la dama

ATTO SECONDO

Scena Terza. Donna Eleonora e Colombina

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Terza. Donna Eleonora e Colombina

 

Camera di donna Eleonora.

 

DONNA ELEONORA e COLOMBINA.

 

Colombina - Ecco qui quel che mi hanno dato sopra lo spillone. Sei carlini.

Donna Eleonora - Sei carlini e non più?

Colombina - E ancora con gran fatica.

Donna Eleonora - Mi costa due zecchini. Gran disgrazia per chi ha di bisogno! Dove l'hai impegnato?

Colombina - Da un uomo dabbene, che digiuna tre volte la settimana e fa pegni a posta per maritare delle fanciulle.

Donna Eleonora - Prende nulla sopra l'imprestito?

Colombina -signora, mi ha detto che da qui a otto giorni gli porti otto carlini, altrimenti venderà lo spillone.

Donna Eleonora - Sarebbe meglio digiunasse meno, e non facesse usure.

Colombina - È stato picchiato, vado a veder chi è. (parte)

Donna Eleonora - Mi sta a cuore mio marito. Fosse almeno qualche sua lettera.

Colombina - Allegramente, signora padrona. (viene camminando)

Donna Eleonora - Che buona nuova mi porti?

Colombina - È qui Pasquino, che viene da Benevento.

Donna Eleonora - Sia ringraziato il cielo: ha lettere?

Colombina - Non lo so.

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License