Carlo Goldoni
De gustibus non est disputandum

ATTO PRIMO

SCENA NONA   Celindo, poi don Ramerino

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Celindo, poi don Ramerino

 

CEL.

Qual da fulmine colto

Pastor ch'esser non sa morto o ferito,

Gli accenti del mio ben m'hanno stordito.

Ma d'Artimisia il labbro

Quai detti pronuncio? Mi ama ella dunque?

Ella aspira al mio foco, e la nipote

Non ha rossor di rendere infelice?

E sugli occhi di lei lo svela e dice?

RAM.

Amigo, non conviene

L'ore all'ozio donar. Di chi ci onora,

Le finezze gradir si mostra poco.

CEL.

Che volete da me?

RAM.

V'invito al gioco.

CEL.

Deh, lasciatemi in pace.

RAM.

Io non pretendo

Insidiarvi la borsa. Una partita

Sol, per divertimento,

Fino all'ora di pranzo.

CEL.

(Oh che tormento!) (da sé)

RAM.

Scegliete il gioco voi.

CEL.

Ma se vi dico...

RAM.

Del tresette scoperto io sono amico.

Vi darò quattro punti...

CEL.

Ora non posso.

RAM.

Che vi turba, Celindo? Ah, convien dire,

Se ricusate il bel piacer del gioco,

Che vi opprima il cordoglio, e non sia poco.

CEL.

Sì, l'affanno mi opprime. Erminia, oh Dio!

Dubita che di fede

A mancarle cominci, e non mi crede.

RAM.

Compatisco il martir che vi pena.

Ma per distrarre appunto

Da sì tristo pensiere

La mente sbigottita,

Meco fare dovreste una partita.

CEL.

Deh, per pietà...

RAM.

Credetemi che il gioco

Tutt'altro fa scordar. Quando seduto

Io sono al tavolier, mi scordo a un tratto

Degli affar, degli amici e de' parenti:

E, quel ch'è meglio ancora,

Tutti i debiti miei mi scordo allora.

CEL.

Per me tutto fia vano;

Non ritrovo piacer, pace non trovo,

Se dell'idolo mio lo sdegno io provo.

Non l'inutile gioco,

Non le feste, i teatri, il ballo, il canto

Mi potrian consolar, s'io vivo in pianto.

 

Misero, senza il dolce

Conforto di speranza,

Misero, sol m'avanza

L'affanno ed il dolor.

Perde la face il lume,

Se priva e d'alimento;

Come la face al vento,

Langue nel seno il cor. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License