Carlo Goldoni
De gustibus non est disputandum

ATTO TERZO

SCENA SETTIMA   Ramerino e Rosalba

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

Ramerino e Rosalba

 

RAM.

Or son contento anch'io;

È questo il gusto mio.

Quando m'ho divertito,

Mangio con più piacer, con più appetito.

ROS.

Sia ringraziato il cielo!

Veder gli altri contenti è il mio gran spasso;

Quando godono gli altri, anch'io m'ingrasso.

RAM.

Fin che staremo insieme,

V'ingrasserete poco. Sfortunato nel gioco,

Son un che gioca sempre e sempre perde;

E son, Rosalba mia, ridotto al verde.

 

L'umanità infelice,

A delirar soggetta,

Il proprio mal s'affretta

Incauta a procacciar.

Trova diletto in quello

Che più le reca affanno,

O non conosce il danno,

O non lo vuol curar. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License