Carlo Goldoni
La diavolessa

ATTO SECONDO

SCENA TREDICESIMA   Cantina oscura.   Falco con lume, poi don Poppone, poi Dorina e Giannino travestiti da Spiriti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TREDICESIMA

 

Cantina oscura.

 

Falco con lume, poi don Poppone, poi Dorina

e Giannino travestiti da Spiriti.

 

FALCO

Ritiratevi pur con questo lume

in quell'interno loco, (parla verso la scena)

Ché don Poppone qui verrà fra poco.

Per dir la verità,

Non ci sto volentieri nemmen io;

Ma vuol l'impegno mio

Che s'approfitti un po' dell'occasione,

Della credulità di don Poppone.

dentro v'è il bisogno

D'abiti e d'altre cose necessarie.

Eccolo con il lume,

E seco ha gli strumenti.

Or ora il pazzo vederà i portenti.

(Don Poppone con lume in mano, una zappa e una vanga)

 

POPP.

Siete qui?

 

FALCO

Sì, signor.

 

POPP.

Ma dove sono

I nostri operatori?

 

FALCO

Zitto, son qui di fuori:

Saranno in nostro aiuto.

Questo foglio m'han dato,

In cui sta lo scongiuro registrato.

 

POPP.

Eran meco sdegnati.

Come si son placati?

 

FALCO

In grazia mia;

Poi, cavato il tesoro, andranno via.

 

POPP.

Han per offesa avuto

Il regal della borsa e dell'anello.

 

FALCO

Dell'anel, della borsa,

Voi che n'avete fatto?

 

POPP.

Li regalai sul fatto

Al conte e alla contessa,

Che trovaronsi per accidente.

 

FALCO

(Niuno m'ha detto niente.

Ancor non so capire

Chi per conte e contessa intenda dire).

 

POPP.

E ben, che s'ha da fare?

Ecco, per iscavare

Portati ho gl'istrumenti.

 

FALCO

Avete ori ed argenti?

 

POPP.

E questi ancora

Portati ho meco.

 

FALCO

Principiamo or ora.

Dite come dich'io.

 

POPP.

Mi raccomando a voi.

 

FALCO

L'impegno è mio.

 

Spirti erranti.

 

POPP.

Spirti erranti.

 

FALCO

Del regno di Dite.

 

POPP.

Del regno di Dite.

 

FALCO

Qua comparite... (don Poppone non replica)

Conviene seguir.

 

POPP.

Un po' di paura

Mi sento venir.

 

FALCO

Coraggio.

 

POPP.

Coraggio.

 

a due

Conviene soffrir.

 

FALCO

Qua comparite.

 

POPP.

Qua comparite...

 

FALCO

Al mio cospetto.

 

POPP.

Al mio cospetto...

 

FALCO

Con orrido aspetto.

 

POPP.

Con orrido... oimè!

 

FALCO

Tremate?

 

POPP.

No, no.

 

FALCO

Coraggio.

 

POPP.

Coraggio.

Timore non ho. (dentro la grotta si sente strepito di catene)

 

FALCO

Sentite le catene?

Lo spirito sen viene.

 

POPP.

Ti-ti-mor non ho. (tremando)

 

POPP.

Coraggio.

 

FALCO

Coraggio.

 

a due

Timore non ho.

 

FALCO

Il diavolo s'appressa.

 

POPP.

Che non s'accosti qua.

 

E vi è la diavolessa.

 

POPP.

brutta non sarà. (Escono Dorina e Giannino travestiti)

 

FALCO

Cava, cava, don Poppone.

 

POPP.

Oh che brutto diavolone!

 

FALCO

Cava, cava la cantina.

 

POPP.

Oh che bella diavolina!

 

FALCO

Principiate a lavorar.

 

POPP.

Questo qui nol vuò mirar.

 

FALCO  

Via, cavate, - seguitate

La lezion che s'ha da far. (Don Poppone cava la terra)

 

TUTTI

Farfarello,

Gambastorta,

Porta, porta

Il mio tesoro. (mentre don Poppone batte la zappa)

 

DOR.

} a due

Oro, oro.

GIANN.

FALCO

Ai spirti dell'oro

Conviene offerir.

 

POPP.

Dell'oro... gnor sì...

Piuttosto di qui. (lo a Dorina)

 

FALCO

Cavate, battete.

 

GIANN.

Monete, monete. (battendo don Poppone)

 

POPP.

Oh misero me!

 

DOR.

Porgetele a me.

 

FALCO

Cavate il tesoro.

 

GIANN.

Dell'oro, dell'oro. (battendolo come sopra)

 

POPP.

Non più, per pietà.

 

DOR.

Porgetelo qua.

 

FALCO

Seguite a cavar.

 

POPP.

Non posso durar.

 

GIANN.

Dell'oro per me. (come sopra)

 

POPP.

Se più non ce n'è!

 

FALCO

} a tre

Se l'oro è finito,

L'incanto compito

Per ora sarà.

GIANN.

DOR.

POPP.

Ma dov'è il tesoro?

 

GIANN.

} a tre

Vedetelo qua. (spengono il lume)

DOR.

FALCO

POPP.

Oimei, oimei!

Falco, ove sei?

 

li tre

Gambastorta, Farfarello,

Via conduci il pazzarello.

 

POPP.

Falco, Falco.

 

li tre

Via di qua lo strascinate.

 

POPP.

Falco, Falco, per pietà.

 

li tre

Se non dice «evviva l'orco» ,

Bastonato come un porco

Don Poppone si vedrà.

 

POPP.

Viva l'orco.

 

TUTTI

Viva l'orco, e l'orca anch'essa;

E la bella diavolessa

Il tesor si goderà.

Diavoli qua.

Diavoli .

La diavolessa contenta sen va. (partono)

 


 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License