Carlo Goldoni
La donna di governo

[ATTO PRIMO]

SCENA TERZA   FABRIZIO solo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TERZA

 

FABRIZIO solo.

 

FAB.

Se cerco in tutto il mondo, trovare io non potrei

Per fede e per prudenza un'altra come lei.

Che giovane di garbo! che femmina onorata!

Per mia consolazione il ciel me l'ha mandata.

Guai a me s'ella andasse lontan da queste soglie!

Per meglio assicurarla, vo' prenderla per moglie.

Son queste due nipoti che sturbano il disegno,

Ma saprò liberarmene col più veloce impegno.

Prima che passi il giorno, risolvere vogl'io:

O il ritiro, o uno sposo, ma sposo a modo mio.

E se mai... chi è codesta? È la maggior, mi pare.

Venga, che viene a tempo. Vo' da lei principiare.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License