Carlo Goldoni
L'amante Cabala

PARTE TERZA

SCENA QUARTA   Filiberto solo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Filiberto solo.

 

 

Il nodaro è trovato; avanti sera

Sarà fatto il negozio.

È un uomo appunto

Secondo il mio bisogno:

Egli non guarda tanto per minuto;

Mediante un buon regalo

Non ha difficoltà di render nullo

Qualsivoglia contratto,

E dir: Non m’arricordo averlo fatto.

Già per li testimoni

Non può aver soggezione;

Legge coi denti stretti, e parla in gola,

Sicch’essi non intendono parola.

Ma Catina non v’è. Stancata forse

Di soverchio aspettar, tornata è a casa.

Attenderò il nodaro,

Indi seco n’andrò per terminare

Il premuroso affare.

Il vivere d’inganno

È mestiero alla moda; ogni nazione,

Ogni arte e professione,

Procura d’ingannar, e tutti sanno

Dar il nome d’industria al loro inganno.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License