Carlo Goldoni
Le donne vendicate

ATTO SECONDO

SCENA NONA   Livietta sola

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Livietta sola.

 

 

Roccaforte ha sfidato

Volpino alla tenzone,

E terrà d'Eleonora la ragione.

Io non avrò nessuno

Che combatta per me? Dovrò valermi

Per il decoro mio

D'un difensor che non ho eletto io?

Questo non sarà mai. Vada chi vuole,

Io non ci voglio andar; pria che si dica

Che sia la mia vendetta

In grazia d'altra donna procurata,

Mi contento di stare invendicata.

 

Dove son quei tanti amanti

Che venian tre o quattro il giorno

A servirmi, a starmi intorno?

Chi faceva il galantino;

Chi diceva: «a voi m'inchino».

Chi porgeva un regaletto,

Un stucchietto, un anelletto,

Eh! verranno, torneranno;

Io ne vedo più di uno,

Che furbetto fa d'occhietto,

E mi dice: «venirò». (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License