Carlo Goldoni
Le donne vendicate

ATTO TERZO

SCENA ULTIMA   Volpino con una corda al collo, Roccaforte che lo guida, e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA ULTIMA

 

Volpino con una corda al collo, Roccaforte che lo guida, e detti.

 

ROCC.

Donne, donne, ecco il nemico,

Roccaforte a voi guidollo;

Eccolo, donne, colla corda al collo.

DONNE

Ah, ah, che bella cosa! (ridono)

Roccaforte a noi guidollo;

Ecco il nemico colla corda al collo.

ELEON.

Su via, parla, ritratta

Le parole scorrette.

VOLP.

Se ho detto maledette,

Vi domando perdono.

DONNE

Bravo, bravo.

VOLP.

Se ho detto galeotte,

Mi pento e chiedo scusa.

DONNE

Evviva, evviva.

ELEON.

Presto, l'atto si scriva in protocollo:

Volpin lo disse colla corda al collo.

ROCC.

Scrivasi: di condurlo ebbe l'onore

Roccaforte, del sesso il difensore.

VOLP.

Sarete più sdegnate?

Siete ancor vendicate?

ELEON.

Ora contente siamo.

VOLP.

Mi perdonate ancor?

DONNE

Vi perdoniamo.

VOLP.

Or mi levo la corda e vi prometto,

Infin ch'io viverò,

Di dir bene di voi, se mai potrò.

 

DONNE

Che bel piacer s'è avuto!

Un uomo si è veduto

A chiederci pietà.

 

 

TUTTI

 

 

Le donne vendicate

Saranno consolate.

Più mal non si dirà.

VOLP.

Volpino disgraziato

Più odiato - non sarà.

 

 

TUTTI

 

 

Le donne vendicate

Saranno consolate.

Più mal non si dirà.

 

Fine del Dramma.

>


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License