Carlo Goldoni
La donna vendicativa

ATTO TERZO

SCENA TREDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TREDICESIMA

 

Rosaura col lume sulla porta, poi Florindo, e la suddetta.

 

ROS. Oh cielo! In qual imbroglio mi trovo!

COR. Niente, niente. (spegne il lume a Rosaura)

ROS. Ma perché...

FLOR. Dove siete?

COR. ( una spinta a Florindo, lo caccia in camera, e vi entra ella ancora all'oscuro, e chiude la porta)

ROS. Signor Florindo, Corallina: ohimè! Non sento nessuno. Mi hanno lasciata sola. Mi hanno lasciata al buio. Veggo un lume. Chi sarà mai?

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License