Carlo Goldoni
La donna vendicativa

ATTO TERZO

SCENA VENTISEIESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA VENTISEIESIMA

 

Rosaura e detti.

 

ROS. Ah, signor padre...

OTT. Presto, datevi la mano.

ROS. Vi prego...

OTT. Dagli la mano, che ti caschi la testa. (a Rosaura)

ROS. Eccola... (tremando)

OTT. A voi. (a Florindo)

FLOR. Penserete poi dopo... (a Ottavio)

OTT. Dategliela, che siate maledetto.

FLOR. Ecco, gliela do.

OTT. Andate dentro.

ROS. Signore... (tremando)

OTT. dentro, che ti scannerei. (a Rosaura)

ROS. Oimè. Vado. (entra)

FLOR. Ma dunque...

OTT. Dentro.

FLOR. Ancor io?

OTT. Sì, dentro.

FLOR. Colla sposa?

OTT. Sì, vi dico.

FLOR. Vado.

OTT. State , non parlate; se uscite poveri voi. (chiude la porta) Ora io anderò dentro qui. Maledetta! Sì, te ne accorgerai. (entra dov'era Florindo)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License