Carlo Goldoni
Le donne gelose

ATTO PRIMO

SCENA QUINTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINTA

 

Chiaretta e Orsetta

 

CHIAR. Ghe ne passa assae mascare dove che sta siora Tonina?

ORS. No voleu! Ghe ne passa un mondo. La sta in Frezzaria30.

CHIAR. Cossa soggio mi de Frezzaria? No son miga pratica mi de Venezia.

ORS. Oh, mi almanco so andar per tutto.

CHIAR. Andeu a spasso?

ORS. Varè! Seguro che vago.

CHIAR. Con chi andeu?

ORS. Co mia siora mare. Oe, la me mena per tutto. Anca l’altro zorno semo stae a bever el caffè.

CHIAR. Chi ve l’ha pagà?

ORS. Cognosseu sior Baseggio?

CHIAR. Quello dall’altro zorno?

ORS. Sì ben, quello che n’ha i confetti.

CHIAR. Quello v’ha pagà el caffè?

ORS. Siora sì. Varè che maraveggie!

CHIAR. Via, via, gh’ho a caro. (con ironia)

ORS. Oe, no ti sa?

CHIAR. Cossa?

ORS. Sior Baseggio... Ma vardè ben no dir gnente a sioràmia.

CHIAR. No, no, no ve dubitè.

ORS. El me vol ben.

CHIAR. Sì, gh’ho a caro.

ORS. Cossa ghaveu che me parè sbattuetta31?

CHIAR. Gnente. Cossa voleu che gh’abbia?

ORS. Sentì, Chiaretta. Mi son una putta schietta e sincera. Se ghavè qualche pretension su sto putto, disemelo liberamente.

CHIAR. Co volè che ve la diga, ve la dirò. Sior Baseggio xe un pezzo che el cognosso. Fora l’ho praticà; s’avemo fatto un pochetto l’amor, e me par assae che adesso el me voggia lassar.

ORS. Cara Chiaretta, mi no so cossa dir, me despiase che de amighe abbiemo da deventar nemighe.

CHIAR. Feu conto de tenderghe a sto putto?

ORS. Mi no so gnente. Mi son una putta che fazzo a modo de mia siora mare. Se la me dirà che lo lassa, lo lasserò, se la me dirà che ghe tenda, ghe tenderò. (parte)

CHIAR. Ma pussibile che Baseggio me lassa? Tocco de desgrazià! Se lo trovo, ghe ne vôi dir tante32, quante se ghe ne dise a un porco. (parte)

 

 

 





p. -
30 Strada di Venezia con questo nome, vicina alla Piazza di S. Marco.



31 Di colori smarriti.



32 Villanie.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License