Carlo Goldoni
Le donne gelose

ATTO TERZO

SCENA SETTIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

Siora Lugrezia sola.

 

LUG. El me fa rider, siben che no ghe n’ho voggia. Poveretta mi! Se vien sior Todero a rescuoder la so roba, come faroggio, che no gh’ho la scatola? Xe vero che culìa che me l’ha tolta, se la ghaverà fià201 in corpo, bisognerà che la la metta fora; ma intanto no paro bon co sto galantomo, e ghe sarà dei criori202. Basta, bisognerà che m’inzegna. Grazie al cielo, no son tanto scarsa de partii, che no me possa defender.

 

 

 





p. -
201 Fiato.



202 Contrasti.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License