Carlo Goldoni
Le donne gelose

ATTO TERZO

SCENA QUINDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINDICESIMA

 

Sior Baseggio e detti.

 

BAS. Siora.

LUG. Qua sior Boldo se fa in liogo de pare de so nezza Orsetta, e el ve la , se volè, ma senza dota. Aspetteme, che vegno. (parte)

BAS. Sior Boldo, me cognossè, savè chi son, se ve contente, la torrò volentiera.

BOL. Dovevi dirmelo a mi, caro vu, che sparagnava un per de candelieri d’arzento.

BAS. Magari! anca mi averave sparagnà una scatola.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License