Carlo Goldoni
Il genio buono e il genio cattivo

ATTO TERZO

SCENA QUATTORDICESIMA   Arlecchino tenendo sotto il braccio una Donna all'inglese, che sarà una ballerina, affettando anch'egli con caricatura l'allegria composta degli Inglesi, dice alla Donna

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUATTORDICESIMA

 

Arlecchino tenendo sotto il braccio una Donna all'inglese, che sarà una ballerina, affettando anch'egli con caricatura l'allegria composta degli Inglesi, dice alla Donna:

 

ARL. Disè, parlè, comandè, cossa voleu?

DON. Ballare.

ARL. Sonadori, soné. (si mette in figura colla Donna, mentre i Suonatori accordano gli strumenti)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License