Carlo Goldoni
Il genio buono e il genio cattivo

ATTO QUARTO

SCENA SECONDA   Tognone e dette.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SECONDA

 

Tognone e dette.

 

AGA. Dov'è mio fratello? (a Tognone con ansietà)

TOGN. Alla bocca del fiume.

LENA Avete avuto paura?

TOGN. Per noi altri non c'era pericolo, poiché per fortuna eravamo a terra a tirar la rete. Ma abbiamo veduto rompere una tartana ne' scogli e pericolare tutti quei che vi erano dentro.

LENA Povera gente!

AGA. Il mare è bello a vedere, ma alla lontana.

LENA Vuoi venirti a mutare? (a Tognone)

TOGN. No; i miei camerata mi aspettano. Abbiamo fatto una pesca abbondante; son venuto a prendere il battello grosso per trasportarla.

LENA Non vuoi nemmeno rinfrescarti un poco?

TOGN. No, no; quando torno. Verremo tutti insieme. Non tarderemo a venire. (va alla riva del fiume, entra nel battello, lo scioglie e remigando parte)

LENA Andiamo a preparare qualche cosa per quando vengono.

AGA. Andiamo. (entrano nella capanna)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License