Carlo Goldoni
Il filosofo

PARTE PRIMA

SCENA PRIMA   Anselmo solo.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

PARTE PRIMA

 

SCENA PRIMA

 

Anselmo solo.

 

Mondo, misero mondo!

Ognuno ti strapazza,

E par che sol tu sia

La cagion d’ogni danno.

Oh di stolto pensier brutale inganno!

La più bella fattura,

Delizia de’ viventi,

Ricreazion de’ mortali,

Sarà fonte de’ mali? Oibò, pensate!

È l’umana malizia

Che il bene in mal converte,

E, con ingorde voglie,

Dove trovasi il mel, tosco raccoglie.

Ma che veggo? Una donna! Io mi nascondo.

Donna fatal, per cui sì brutto è il mondo!

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License