Carlo Goldoni
La finta ammalata

ATTO SECONDO

SCENA VENTESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA VENTESIMA

 

Il dottor Onesti dalla casa di Pantalone, e detto.

 

LEL. Signor dottore, perdoni la mia curiosità. Sta male assai la povera signora Rosaura?

ONES. Anzi sta benissimo.

LEL. Come! se gli altri medici hanno detto che sta assai male?

ONES. Ed io vi dico che sta perfettamente bene. (parte)

LEL. Oh, andate a credere a questi medici. Uno dice male assai. L’altro male incurabile. Il chirurgo: guarirà con una cavata di sangue. Quest’altro medico sostiene che sta benissimo. Posso dunque concludere, che nessuno di tutti quattro sa quel che si dica. Disse bene Ippocrate ne’ suoi aforismi: Ars longa, vita brevis. Ma io quest’aforismo lo interpreto a modo mio: Ars longa, rispetto a quei medici che non l’imparano mai. Vita brevis, rispetto a noi altri poveri disgraziati, che per credere ai medici ci abbreviamo la vita. (parte)



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License