Carlo Goldoni
La donna di testa debole

ATTO PRIMO

SCENA QUINTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUINTA

 

Donna Aurelia e dette.

 

AUR. Amica, si può venire?

VIO. Si può. Quando si viene, si può.

AUR. Non vi prendete soggezione di me. Accomodatevi pure.

VIO. Potevate restare da mia cognata.

AUR. Cara amica vi sono stata anche troppo. Mi ha veduta che smontavo dalla carrozza. Mi ha detto che mi voleva parlare, e non ho potuto esentarmi dall'ascoltarla. Ma la visita è vostra, e sono qui a rallegrarmi; ma a rallegrarmi di cuore.

VIO. Di che?

AUR. Per tutto si parla del vostro spirito.

VIO. Portatele da sedere. (ad Argentina)

ARG. (Ora l'ha toccata sul vivo). (va per la sedia)

AUR. (A secondarla si ha dello spasso). (da sé)

VIO. Cara amica, dubitava quasi essere da voi abbandonata. Sono vedova, ma sono ancora Violante.

AUR. Anzi siete più che mai adorabile. Mio marito mi ha detto le mille volte: se non avessi moglie! e lo dice con tanta passione, che quasi quasi...

VIO. Oh, non vi state a mettere in gelosia. Gli uomini maritati ve li dono quanti che sono.

AUR. In fatti voi avete una turba di adoratori, ognuno de' quali vi potrebbe fare contenta.

VIO. Non dico per dire... ma ne ho parecchi.

AUR. Voi farete disperare tutte le fanciulle napolitane.

VIO. Se non ve n'è una, che vaglia un fico.

AUR. Lo dicevamo anche l'altro giorno. Val più lo spirito di donna Violante di tutte le più rare bellezze.

VIO. Quando poi lo spirito è accompagnato con un poco di buone carni, ha maggior merito.

AUR. Sì, in voi vi è l'uno e l'altro.

VIO. Ah, ah, ah. Mi burlate...

AUR. No. Si vede...

VIO. Chi è quella? (ad Argentina, osservando tra le scene)

ARG. Vostra signora cognata.

VIO. Che cosa pretende nelle mie camere? (s'alza)

AUR. Non ce la volete?

VIO. Non ce la voglio. Andiamo in quest'altra camera. (ad Argentina) Compatitemi; se volete venire, siete padrona. (ad Aurelia, e parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License