Carlo Goldoni
Una delle ultime sere di carnovale

ATTO PRIMO

Scena Terza. Augustin, Elenetta e i suddetti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Terza. Augustin, Elenetta e i suddetti

 

ZAMARIA Oe, fiozza!

ELENETTA Sior santolo, patron

ZAMARIA Bondì, fiozzo.

ELENETTA Patrona, siora Domenica.

DOMENICA Sior'Elena, patrona.

AGUSTIN Patrona.(a Domenica)

DOMENICA Patron. (ad Agustin)

ELENETTA Semo qua a incomodarli.

DOMENICA Cossa dìsela? La ne fa finezza.

ZAMARIA Oh! via. A monte le cerimonie. Mettè zoso el tabaro, e 'l capelo. (a Agustin)

AGUSTIN (vuol metter il tabarro sul tavolino)

ZAMARIA De , de , in quell'altra camera.

AGUSTIN (va a mettere giù ecc. e poi torna)

DOMENICA La vegna qua; la resta servida. (fa sedere Elenetta)

ZAMARIA Fiozza, senza gnente in testa ? No gh'avè paura de sfredirve?

ELENETTA Cossa volévelo, che me mettesse el zendà?

ZAMARIA No gh'avè una prigioniera?

ELENETTA La gh'ho, ma no me l'ho messa.

DOMENICA Mo, che caro sior padre! L'ha da balar, e el vol, che la se desconza la testa!

ZAMARIA In verità, che vualtre done bele; bele, da galantomo. Ora ve mettè in testa un stramazzo, ora andè colla testa nua.

DOMENICA Eh! via, caro elo; cossa sàlo elo?

ELENETTA Voleva metterme qualcossa in testa, e Agustin no ha volesto.

ZAMARIA Per cossa no àlo volesto?

ELENETTA Perché el m'ha conzà elo.

ZAMARIA Oh bella! el v'ha conzà elo? Per cossa?

ELENETTA Perché mio mario no vol perucchieri per casa.

ZAMARIA El v'ha conzà elo? Bravo, pulito. Oe, fiozzo, vegnì qua. L'avè conzada da frìzer vostra muggier.

AGUSTIN Per cossa?

ZAMARIA No seu stà vu, che l'ha infarinada?

AGUSTIN Oh! che caro sior santolo!

DOMENICA La diga, sior'Elenetta: cossa fa so siora madre? (a Elenetta)

ELENETTA Eh! cussì, cussì. La m'ha dito, che la reverissa. (con un poco di sussiego)

DOMENICA Grazie.

ZAMARIA Perché no xèla vegnua anca ela vostra madona? (a Agustin)

AGUSTIN No so... No la vegnua; ma la stada a casa malvolentiera.

ZAMARIA Oh bela! Perché no vegnir?

ELENETTA Caro sior santolo, perché volévelo, che la vegnisse? No la miga invidada.

ZAMARIA E per questo? Mi no son andà drio a quelo. No gièrela patrona, se la voleva?

ELENETTA Oh! no sàlo:

 

Che chi va, e no invidai,

mal visti, o descazzai.

 

Andè , fiozzo, andèla a levar

ELENETTA No, no, no stè a andar, che za no la vegnirà. (a Agustin)

ZAMARIA Se no la vol vegnir, che la lassa star.

DOMENICA (Vardè dove, che se cazza l'ira! Le gh'ha bisogno, e le gh'ha tanta superbia!)

AGUSTIN Elena, voleu, che vaga?

ELENETTA Sior no; no voggio, che andè.

AGUSTIN Mo per cossa?

ELENETTA Perché no voggio.

AGUSTIN Vardè, che sesti; no la vol, che vaga!

ELENETTA Sior no: no me inrabiar.

ZAMARIA Animo, buttè a monte. No crie; che la una vergogna. Stè in pase. Voggiève ben.

AGUSTIN Mi? De diana! che la 'l diga ela, se ghe voggio ben.

ELENETTA E mi, sior? Podeu dir, che no ve ne voggia?

AGUSTIN Mi no digo ste cosse.

ZAMARIA V'avè tolto con tanto amor.

ELENETTA E se no l'avesse fatto, la torneria a far.

ZAMARIA Sentìu, come che la parla? (a Agustin)

AGUSTIN In quanto a questo, anca mi, se no l'avesse sposada, la sposeria.

ZAMARIA Via, sièu benedetti! Me consolo de cuor.

AGUSTIN Ma quela so ustinazion, mi no la posso soffrir.

ELENETTA Cossa ve fazzio?

AGUSTIN Tutto el la me brontola.

ELENETTA Perché gh'ho rason.

AGUSTIN Per cossa gh'aveu rason?

ELENETTA Perché gh'ho rason.

ZAMARIA Oe! volémio fenirla? Fiozzo, vegnì con mi, che ve vòi mostrar un drapeto, che gh'ho sul teler, che no ve despiaserà.

AGUSTIN Sior sì. Lo vederò volentiera.

ZAMARIA Sentì, fioi; mi ve parlo schietto. Sta sera gh'ho voggia de devertirme; v'ho invidà con tanto de cuor; ma musoni no ghe ne voggio; e criori no ghe ne voggio sentir. Se ve piase, paroni; se no ve piase, aìda. M'aveu capìo? Andémo. (parte, conducendo via Agustin)

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License