Carlo Goldoni
L'impostore

ATTO PRIMO

SCENA NONA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Camera in casa di Pantalone.

 

Pantalone e Flaminio.

 

FLAM. Alla guerra; signor sì. Voglio andare alla guerra

PANT. Eh via, caro ti, xestu matto? Cossa vustu andar a far alla guerra? Se no ti xe bon gnanca de tirar el collo a un pollastro, figurete se ti gh'averà coraggio de manizar un schioppo.

FLAM. Che si adoperano gli schioppi alla guerra?

PANT. Schioppi, spade, e quel che bisogna.

FLAM. Schioppi, spade, cannoni. Tinfete, tunfete; voglio andare alla guerra.

PANT. Caro fio, chi t'ha messo sta malinconia in testa?

FLAM. Alla guerra non vi è malinconia, signor padre. Sempre allegria, sempre spassi, sempre divertimenti. Alla gherre, alla gherre, alla gherre, la ralarà, la larà la. (cantando e ballando)

PANT. (Povero semplice! I lo fa zozo co gnente). (da sé) Dime, caro ti; chi te vol menar alla guerra?

FLAM. Il signor capitano. Ed io, mi vedete io? Io porterò la bandiera.

PANT. (Sto sior capitano l'ha messo su). (da sé) El mestier del soldado, Flaminio caro, nol xe per ti.

FLAM. Tant'è, ho questa invocazione. Voglio andare alla guerra.

PANT. Invocazion? Ti vol dir vocazion: no ti sa gnanca parlar. Ma no la xe vocazion, el xe un mattezzo.

FLAM. Sono cinque giorni che imparo a maneggiar la bandiera.

PANT. E chi te insegna?

FLAM. Ho veduto Ottavio mio fratello, e ho imparato come si fa.

PANT. To fradello xe stà in collegio; l'ha imparà cento belle virtù, e volesse el cielo che t'avesse mandà in collegio anca ti, che no ti saressi un zocco, come che ti xe; mah, causa to mare che th'a volesto con ella, che t'ha coccolà, e la t'ha sassinà.

FLAM. Senza andare in collegio, ho imparato a maneggiar la bandiera.

PANT. Chi te l'ha dada la bandiera?

FLAM. Me la son fatta da me.

PANT. Come astu fatto?

FLAM. Una camicia infilata in un bastone.

PANT. Ah, povero mamalucco!

FLAM. Domandatelo a mia sorella.

PANT. Orsù, a monte ste freddure. Badè al negozio, che preme. Vostro fradello ha da tender ai studi, e vu avè da agiutar vostro padre.

FLAM. Voglio andare alla guerra.

PANT. Sior no. (con autorità)

FLAM. Non mi fate piangere.

PANT. bernardon!

FLAM. Chi è Bernardone?

PANT. Ti, caro.

FLAM. Io? Non sono Flaminio io?

PANT. Animo: andè a copiar quelle lettere.

FLAM. Alla gherre, alla gherre, alla gherre. (cantando)

PANT. Pezzo de matto!

FLAM. E mia sorella ha da venire con me.

PANT. A cossa far?

FLAM. A rattoppar la bandiera, quando sarà rotta.

PANT. Mi, vedistu? te strapperò la bandiera, e te romperò el manego sulla testa.

FLAM. Papà, non mi fate piangere.

PANT. (Poverazzo! El me fa compassion), (da sé)

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License