Carlo Goldoni
La famiglia dell’antiquario

ATTO SECONDO

Scena Undicesima. Pantalone solo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Undicesima. Pantalone solo

 

PANTALONE Vardé che bell'omo! Vardé in che bella casa che ho messo la mia povera fia! - Un de sti , co ste medaggie, nol gh'ha più un soldo, e quel che pezo, el lassa che vaga in desordene la casa, senza abbadarghe. Ma se no 'l ghe bada lu, ghe baderò . No gh'ho altro a sto mondo che sta unica fia; se posso, no vói morir col rammarico de vederla malamente sagrificada. Oh quanto mèggio che giera, che l'avesse maridada con uno da par mio! Anca a me vegnù el catarro della nobiltà. Ho speso vintimile scudi. Ma cosa hòggio fatto? Ho buttà i bezzi in canal, e ho negà la putta.

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License