Carlo Goldoni
Il festino

ATTO SECONDO

SCENA UNDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA UNDICESIMA

 

Targa e dette.

 

TAR.

Vien donna Rosimena.

MAR.

Oh bella!

BAR.

Oh la vecchiona!

MAD.

È sola?

TAR.

È con don Peppe.

BAR.

Passi pure, è padrona. (Targa parte.)

MAR.

Oh, questa si può dire ch'è donna fortunata!

Ha settant'anni, e è ancora servita e corteggiata.

MAD.

Questo, per dire il vero, è un caso inusitato,

Che s'abbia per tant'anni l'amico conservato.

MAR.

Tarda molto a venire.

BAR.

Sentitela, che sale.

MAD.

Povera vecchierella! le pesano le scale.

BAR.

Eccola. Com'è brutta!

MAR.

Vi par poco lisciata?

MAD.

Non siam di carnevale? La vecchia è mascherata.

 

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License