Carlo Goldoni
Il festino

ATTO TERZO

SCENA QUARTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Il Conte solo, poi Risma.

 

CON.

Ecco, spendere è forza, chi vuol cotesti onori,

Se non colla padrona, almen coi servitori.

E Balestra non viene. Chi diamine sarà

Quella maschera donna?... mi par... si volta in .

Affé, l'ho conosciuta; quella è la moglie mia.

Ha un uom che l'accompagna; non so chi diamin sia.

Ella si è travestita, ma la conosco all'aria.

Per qual motivo in giro la donna solitaria?

Vi sarà il suo mistero, vi sarà il suo perché.

Chi sa ch'ella non venga a ricercar di me?

È meglio da Madama andarmene a drittura,

Prima che mi assalisca con qualche seccatura. (in atto di partire.)

RIS.

Signor, è domandato.

CON.

Da chi?

RIS.

Non so chi sia.

CON.

Rispondi a chi mi cerca, ch'io sono andato via.

RIS.

Ci giocherei la testa, che il povero signore

Si crede che lo cerchi un qualche creditore.

Ma se saputo avesse ch'era donna...

 

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License