Carlo Goldoni
Il festino

ATTO QUARTO

SCENA PRIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA PRIMA

Camera in casa del conte, e lumi

Il Conte e Balestra.

 

CON.

Ha dunque la Contessa, per quel che mi si dice,

Mandata ad invitare madama Doralice?

BAL.

signore, ed io stesso l'invito le ho recato.

CON.

Questo per me è un prodigio, un caso inaspettato.

Come andò la faccenda? come cambiò il pensiero?

Chi mai l'ha consigliata? Dimmi, Balestra, il vero.

BAL.

Nol so, signor.

CON.

Veduta l'hai tu con don Maurizio?

BAL.

signore.

CON.

Suo padre è un uomo di giudizio.

Ei l'avrà persuasa, con un civile invito,

Salvar le convenienze di lei, di suo marito.

BAL.

Tutto andrà ben, signore.

CON.

Finora io vissi in pene.

Denaro...

BAL.

Egli è finito.

CON.

Or va, che anderà bene.

BAL.

Ecco qui il vostro conto.

CON.

Tu pure mi dicesti,

Che con quattro zecchini i sonatori avesti.

BAL.

Ecco il conto, vi dico: quattro nei sonatori,

Sei nelle cose dolci, nei vini e nei liquori.

Dieci ne diedi a voi, dieci ne ha avuti il cuoco.

Ecco trenta zecchini, e per la cena è poco.

CON.

È poco certamente, il cuoco mi ha parlato:

Pochissimo salvatico finora ha comperato.

E questi bottegai vili, scortesi, avari,

Non vogliono dar nulla, se lor non do denari.

BAL.

Guardi che brutta usanza!

CON.

Balestra, che faremo?

L'anello?

BAL.

È già impegnato.

CON.

E ben, lo venderemo.

BAL.

Venderlo a precipizio, signor, non è ben fatto.

CON.

Trovami del denaro; ne voglio ad ogni patto.

BAL.

Trovami del denaro? mostratemi la strada.

CON.

Eccola. Quell'anello a vendere si vada.

BAL.

Ma perché?

CON.

Non più ciarle. Io vendere lo vuò.

BAL.

Per quanto?

CON.

Che si venda per quello che si può.

Allor ch'io lo comprai, costò zecchini ottanta.

Di venderlo procura almeno per sessanta.

BAL.

Ma a quest'ora?

CON.

A quest'ora.

BAL.

Può darsi che un avaro

S'incomodi a quest'ora, e contimi il denaro.

Ma lo vorrà per niente.

CON.

Si venda a precipizio.

BAL.

(Donne, festini e gioco fan perdere il giudizio). (da sé, e parte.)

 

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License