Carlo Goldoni
Il filosofo inglese

ATTO PRIMO

SCENA TERZA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TERZA

 

Milord Wambert bevendo il thè, seduto sopra una panca.

 

MIL.

Madama di Brindè discaccerò dal petto.

Se l'amor non conviene, le serberò il rispetto.

Ad onta del cuor mio, che mal di ciò si appaga,

Facile è sul principio rimarginar la piaga.

Il filosofo amico m'illuminò. Dovuti

Sarieno ad uomo tale di fortuna i tributi.

È degli amici suoi scorno e vergogna estrema

Che la necessitade lo circondi e lo prema.

Meco vivrà Jacobbe. Vo', per quanto a me lice,

Formar la sua fortuna, vo' renderlo felice.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License