Carlo Goldoni
Il filosofo inglese

ATTO SECONDO

SCENA UNDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA UNDICESIMA

 

Il signor Saixon sulla loggia col tovagliolo sulla spalla, e detti.

 

SAI.

Venite, o non venite?

M.SA.

Son qui, vengo di volo. (si avvia verso la casa, servita da monsieur Lorino.)

SAI.

Ditel, se non venite, che mangerò io solo.

M.BR.

Spiacemi ch'ei dovesse provar qualche disgusto.

Difenderallo il cielo: Jacobbe è un uomo giusto. (parte.)

M.SA.

Monsieur Lorin, son grata al vostro complimento. (vicino alla casa.)

LOR.

Vi servo sulle scale.

M.SA.

No, no, qui mi contento.

Oggi ci rivedremo. (si stacca da lui colla mano.)

LOR.

Madama. (inchinandosi.)

M.SA.

Vi saluto. (entra.)

LOR.

Speravo un desinare. Per oggi l'ho perduto.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License