Carlo Goldoni
Il filosofo inglese

ATTO QUARTO

SCENA SETTIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

Maestro Panich ed il suddetto.

 

PAN.

Maestro, ho rilevato cose che tu non sai.

EMA.

Io più di te, maestro, ho rilevato assai.

PAN.

Jacob se n'anderà lontan dall'Inghilterra.

EMA.

Ed egli al suo nemico coi versi fa la guerra.

Leggili.

PAN.

(Veramente leggere non so molto). (da sé.)

EMA.

Senti Jacobbe audace. Leggili, che io ti ascolto.

PAN.

Amor... trachet... i... parco segni... di suolo inglese. (legge male.)

Il suolo delle scarpe condanna del paese.

EMA.

No, critica Milord.

PAN.

Intendo, intendo bene.

Com... è... catarro... (come sopra.)

EMA.

Basta. Ecco Milord che viene.

Mostrandogli tai versi puoi farlo protettore;

Ma digli sopra tutto esser Jacob l'autore. (parte.)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License