Carlo Goldoni
Il geloso avaro

ATTO SECONDO

SCENA SESTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SESTA

 

Pantalone, Donna Eufemia e Argentina.

 

PANT. Se nol la vol, a so danno; anca questa la sarà bona per una chicchera almanco.

ARG. Datemelo a me quel pezzetto di cioccolata.

PANT. La te farà mal, la te farà calor. Ti xe una zovene, ti xe de sangue caldo. La cioccolata no xe per ti.

ARG. Oh benedetto il mio padrone, che ha tanta carità per me! (Affrica! maledetta!) (da sé)

EUF. Povera ragazza! dategliene un pezzolino.

PANT. No ghe voggio dar gnente. Vu no ve n'impazzè.

EUF. Per me non ve ne domando.

PANT. Se me ne domandessi, no ve ne daria.

EUF. Pazienza!

ARG. Siete pur crudele, signor padrone.

PANT. Va via de qua.

ARG. Perché, signore?

PANT. Va via de qua.

ARG. Ma io...

PANT. Va via, impertinente. Te bastonerò.

ARG. Diavolo! Satanasso! Mummia maledetta! (parte)

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License