Carlo Goldoni
Le femmine puntigliose

ATTO TERZO

Scena Terza. Brighella e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Terza. Brighella e detti

 

Brighella - Ho trovà el postiglion per strada. Gh'ò l'ordene, e adessadesso el sarà qua.

Don Florindo - Presto; mettiamoci all'ordine.

Donna Rosaura - Io monto in carrozzino tal qual mi vedete.

Brighella - Gh'è l'illustrissimo sior conte Lelio, che li vorria reverir.

Donna Rosaura - Digli che non ci sono.

Don Florindo - Sentiamo che cosa dice.

Donna Rosaura - Non lo voglio ricevere.

Brighella - Cossa gh'òio da dir?

Donna Rosaura - Digli che non ci siamo, e se non lo crede, digli che io non lo voglio ricevere.

Brighella - La sarà servida. (parte)

Don Florindo - Credete, che il conte Lelio, abbia colpa nell'affronto che ci hanno fatto?

Donna Rosaura - O colpa, o non colpa, non voglio più nessuno di costoro d'intorno. Vado nella mia camera, e quando viene il carrozzino, avvisatemi (parte).

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License