Carlo Goldoni
Le femmine puntigliose

ATTO TERZO

Scena Nona. La contessa Eleonora, la contessa Clarice, il conte Ottavio. Cavalieri e dame a sedere indietro, giocando

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Nona. La contessa Eleonora, la contessa Clarice, il conte Ottavio. Cavalieri e dame a sedere indietro, giocando

 

Stanze in casa della Contessa Eleonora, con tavolini, lumi e sedie.

 

Contessa Clarice - Può darsi temerità maggiore di questa? Una mercantessa sedere in mezzo di tante dame?

Contessa Eleonora - E di più ballare il primo minuè? Principiar ella il ballo?

Contessa Clarice - È una cosa che fa inorridire. Pare impossibile, che si dia un caso di questa sorta.

Conte Ottavio - Circa il ballo, è stato il ballerino che ha mancato al suo dovere.

Contessa Clarice - Meriterebbe colui, che gli si facessero romper le gambe, acciò non ballasse più.

Contessa Eleonora - Io son capace di fargli fare questo servizio.

Conte Ottavio - Gli fareste una bella burla.

Contessa Eleonora - Pezzo d'asino! Non sa come si tratta! Il primo minuetto toccava a me.

Contessa Clarice - O a voi, o a me. (le dame che sono indietro ridono)

Contessa Eleonora - Sentite quelle signorine: credo che ridano di noi. (a Clarice)

Contessa Clarice - O di voi, o di me.

Conte Ottavio – Eh, che non ridono di alcuna di voi. (Or ora si attaccano fra di loro). (da sé)

Contessa Eleonora - Ma di tutto è causa la contessa Beatrice.

Contessa Clarice - Veramente la contessa Beatrice si è portata malissimo.

Contessa Eleonora - Qualche gran cosa l'ha messa in quest'impegno.

Contessa Clarice - Una raccomandazione di un gran ministro.

Contessa Eleonora - Per veder d'impiegar suo marito.

Contessa Clarice - Vedrete che quanto prima avrà qualche carica.

Contessa Eleonora - Dopo che ha mangiato tutto il suo, anderà a mangiare quello degli altri.

Conte Ottavio - Signore mie, questa è mormorazione.

Contessa Eleonora – Oh, il signor precettore!

Contessa Clarice - Il signor morale!

Conte Ottavio - Non parlo più.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License