Carlo Goldoni
Filosofia e amore

ATTO SECONDO

SCENA UNDICESIMA   Cloridea sola.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA UNDICESIMA

 

Cloridea sola.

 

 

Del filosofo il male

Parmi dubbioso ancor. Ma il duol ch'io sento

Per gelosia di Menalippe audace,

Pur troppo è nel mio sen certo e verace.

Viva Xanto o perisca,

Mi spaventa colei; ma pur chi sa?

Non è sol di viltà centro il cor mio;

Son schiava, è ver, ma ho del coraggio anch'io.

 

Ha la natura impressa

In ogni sen ragione,

E la natura istessa

Suol animare il cor.

E quel timor che rende

Vile l'altrui coraggio,

D'ira talor s'accende

Se lo consiglia amor. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License