Carlo Goldoni
L'isola disabitata

ATTO SECONDO

SCENA UNDICESIMA   Garamone e Panico

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA UNDICESIMA

 

Garamone e Panico

 

GAR.

Hai sentito?

PAN.

Ho sentito.

GAR.

Valdimonte

Vuol che per le mie mani

Faccia morire il povero Panico.

Io lo farò, per contentar l'amico.

PAN.

Non vi saria maniera

Di vedere le cose accomodate,

Per esempio, con quattro bastonate?

GAR.

No, certo, non ci è caso:

Son galantuom, la mia parola ho dato.

Devi essere ammazzato.

Questo è tutto il piacer ch'io posso farti:

Scegli tu con qual morte ho da sbrigarti.

PAN.

Se ho da morir, pazienza!

Fate così, signore;

Aspettate che un mi venga male,

E morirò di morte naturale.

GAR.

Subito dei morir.

PAN.

Subito? oibò.

GAR.

Colla spada, briccon, ti passerò. (tira fuori la spada)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License