Carlo Goldoni
La locandiera

ATTO SECONDO

Scena Seconda. Il Servitore col lesso ed un altro piatto, e detto

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Scena Seconda. Il Servitore col lesso ed un altro piatto, e detto

 

SERVITORE: Ha detto la padrona, che se non le piacesse il pollastro, le manderà un piccione.

CAVALIERE: Mi piace tutto. E questo che cos'è?

SERVITORE: Disse la padrona, ch'io le sappia dire se a V.S. illustrissima piace questa salsa, che l'ha fatta ella colle sue mani.

CAVALIERE: Costei mi obbliga sempre più. (L'assaggia.) È preziosa. Dille che mi piace, che la ringrazio.

SERVITORE: Glielo dirò, illustrissimo.

CAVALIERE: Vaglielo a dir subito.

SERVITORE: Subito. (Oh che prodigio! Manda un complimento a una donna!). (Da sé, parte.)

CAVALIERE: È una salsa squisita. Non ho sentita la meglio. (Va mangiando.) Certamente, se Mirandolina farà così, avrà sempre de' forestieri. Buona tavola, buona biancheria. E poi non si può negare che non sia gentile; ma quel che più stimo in lei, è la sincerità. Oh, quella sincerità è pure la bella cosa! Perché non posso io vedere le donne? Perché sono finte, bugiarde, lusinghiere. Ma quella bella sincerità...

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License